Archive for the ‘Nuovi_Arrivi’ Category

Anno nuovo Jabber nuovo / New Year, new Jabber

domenica, gennaio 29th, 2017

[English version below]

Nelle ultime settimane abbiamo aggiornato l’infrastruttura di Autistici/Inventati, concentrandoci in particolare sul servizio di instant messagging Jabber/XMPP. L’obiettivo era permettervi di usare Jabber su dispositivi mobili, offrendo un’alternativa ai sistemi più diffusi, che sono centralizzati, appartengono spesso a grandi aziende e sono quindi esposti a misure censorie e repressive. Inoltre abbiamo scritto nuovi manuali per facilitare la configurazione di nuovi client per il nostro server Jabber.

Dettagli tecnici e nuove funzionalità

(altro…)

Habemus Let’s Encrypt!

venerdì, aprile 1st, 2016

[English version below]

Con grande gioia vi annunciamo un altro passo avanti negli strumenti che mettiamo a disposizione per una comunicazione libera e autonoma.

tl;dr: grazie a Let’s Encrypt la CA non serve più!

… che poi vorrebbe dire: avete presenti quei messaggi inquietanti che vi mandava il vostro browser quando aprivate le pagine di A/I e di Noblogs? Be’, quella storia è finita! Ora potete andare a festeggiare, oppure continuare a leggere le nostre spiegazioni più sotto (noi vi raccomandiamo la seconda opzione…). Ma soprattutto ricordate: se continuate a ricevere messaggi inquietanti, stavolta vale la pena di preoccuparsi.

letsencrypt

Come sapete, i nostri servizi online supportano – o in certi casi richiedono – l’uso di SSL, un sistema crittografico basato sulla distribuzione di certificati che garantiscono una connessione sicura ai vari server. L’integrità di questi certificati è fondamentale e non abbiamo mai accettato di partecipare al sistema di distribuzione commerciale dei certificati SSL; questo avrebbe significato mettere il rapporto di fiducia tra noi e i nostri utenti nelle mani di soggetti di cui non ci si può fidare: stati, forze “dell’ordine”, aziende il cui solo fine è il profitto.
Perciò finora abbiamo gestito la cosa autonomamente con una nostra Autorità di Certificazione (CA). Il rovescio della medaglia era la necessità – per i nostri utenti, ma anche per i semplici visitatori dei siti web – di seguire una procedura un po’ complicata per installare il certificato della nostra CA.

Non siamo mai state completamente contente di questa situazione, perché crediamo che per risultare efficace la crittografia debba essere utilizzabile senza difficoltà. Da questo punto di vista, il progetto Let’s Encrypt è un’importante risorsa per chiunque usi internet, ma il beneficio per noi e voi è ancora maggiore, perché l’utilizzo di SSL con i server di A/I ora diventa più semplice.

Cosa cambia nella pratica?

  • La nostra CA e la procedura di installazione del suo certificato scompaiono.
  • I certificati SSL dei domini di A/I sono ora firmati dalla CA di Let’s Encrypt.
  • … e soprattutto il certificato della CA di Let’s Encrypt è già installato nel browser che state usando: Non serve quindi fare nient’altro per poter navigare correttamente sui nostri siti web via HTTPS o per stabilire una connessione sicura con i nostri server di posta.
  • L’unica cosa che vi raccomandiamo di fare è di controllare che i vostri
    client siano tutti configurati per non accettare certificati SSL non validi
    (come per esempio consigliavamo di fare per Xchat).

Troverete informazioni aggiornate nella pagina di documentazione specifica su SSL.



[English version]

We have some good news about the tools for a free and autonomous communication we provide you with.

tl;dr: thanks to Let’s Encrypt our CA has become useless!
(altro…)

Regali di fine anno | Gifts for the end of the year

martedì, dicembre 15th, 2015

[English version below]

2FA, ovvero: raddoppia la sicurezza della tua mail

Il 2015 è quasi finito e, come (quasi) tutti gli anni, abbiamo preparato un regalo speciale per scongiurare la sfiga delle feste e, soprattutto, delle intrusioni nelle caselle di posta. Si tratta di un pensierino dal nome un po’ criptico, ma abbastanza fondamentale di questi tempi. Si chiama 2FA, che vuole dire “two-factor authentication”, autenticazione a due fattori, e il concetto è molto semplice: una volta che lo avrai attivato, per entrare nella tua webmail avrai bisogno di una cosa che sai (la tua password) e di una cosa che hai (il tuo smartphone). In questo modo diventerà più difficile per qualche malintenzionato leggere le tue mail, perché anche se qualcuno riuscisse a intrufolarsi in qualche modo nel tuo computer e a soffiarti la password, avrebbe bisogno anche di rubarti il telefono per accedere alla tua casella. Semplice, no? E allora cosa aspetti?

Attiva subito la 2FA per la tua mailbox!

Per farlo bastano pochi passi:

  1. Accedi al tuo pannello utente.
  2. Clicca sul tuo nome utente in alto a destra sulla barra nera.
  3. Nel menu a tendina che si è appena aperto, clicca su “Abilita autenticazione a doppio fattore (OTP)”.
  4. Segui le istruzioni (in sostanza devi installare un’app sul tuo telefono, impostare la domanda di recupero della password se non l’hai ancora fatto e alla fine cliccare sul tasto “Abilita”).

Un paio di avvertimenti importanti:

  • La 2FA è per la webmail: per il resto dovrai generare una password specifica.
    Per i client di posta come Thunderbird e per Jabber/XMPP (Pidgin, Jitsi) avrai bisogno di una password generata appositamente, che potrai usare soltanto per un particolare client su un particolare dispositivo. Per creare una password per il tuo client di posta o per Jabber/XMPP, leggi queste istruzioni.
  • Una volta che avrai attivato l’autenticazione a due fattori, il tuo punto debole sarà proprio la domanda di recupero della password: se infatti qualcuno vuole accedere alla tua casella di posta e non ci riesce perché non ha il tuo telefono, potrebbe semplicemente provare a resettare la tua password. Per questo è essenziale che la tua domanda di recupero riguardi davvero qualcosa che nessun altro può sapere, e addirittura alcuni consigliano di usare una domanda e una risposta di fantasia. In sintesi l’essenziale è ricordare che:
    1. Se perdi il telefono, l’unico modo di avere accesso alla tua casella di posta è attraverso la domanda di recupero.
    2. Se la risposta alla domanda si trova sui social network, la tua casella non sarà sicura anche se hai impostato l’autenticazione a due fattori.
  • Se non hai uno smartphone e non hai nessuna intenzione di procurartene uno, una soluzione c’è, ma è complicata e prevede l’acquisto di una YubiKey. Troverai il comando per configurare la YubiKey nella pagina di istruzioni che si aprirà quando cliccherai il tasto “Abilita”. Se vuoi saperne di più, segui questo blog, dove prossimamente vogliamo pubblicare un post di approfondimento.

Il tuo sostegno è sempre essenziale

Nel 2016 Autistici/Inventati compie 15 anni, e in questi 15 anni abbiamo creato un’infrastruttura resistente che ha permesso di comunicare e di esistere in rete a tanti gruppi e individui attivi nelle lotte più diverse per un mondo migliore (o almeno un po’ meno tetro e deprimente).

Dato che non prendiamo neanche il becco di un quattrino per tenere in piedi questi servizi, l’esistenza di questa infrastruttura è soprattutto merito della nostra comunità di utenti, che continuano a sostenerci con le loro donazioni.

Anche se mail, siti, blog, mailing list, VPN e quant’altro sono offerti gratuitamente, infatti, per noi nulla di tutto questo è
gratuito, e, anzi, i costi che sosteniamo sono consistenti. Quindi è venuto il momento di ricordare tutto questo e di pensare a noi: sostienici anche quest’anno con la tua donazione! Anche un contributo minimo può fare la differenza.

Ci sono molti modi per contribuire. Scegli quello che fa meglio al caso tuo qui.

* * *

Dicembre 2015
Collettivo Autistici/Inventati
https://www.inventati.org https://www.autistici.org
contribuisci: https://www.autistici.org/it/donate.html

* * *

ENGLISH VERSION

(altro…)

Noblogs 2.0: I desideri si avverano

domenica, agosto 15th, 2010

ENGLISH VERSION BELOW

In questi giorni, alzando gli occhi al cielo avete osservato un bizzarro fenomeno astronomico? Avete scorto una scia luminosa e spinti dalla superstizione avete espresso un desiderio? Dev’essere andata così, perché a noi sono fischiate le orecchie e abbiamo deciso di metterci all’opera approfittando dell’esodo estivo.
I pochi rimasti a casa davanti al computer se ne saranno accorti: per qualche giorno non si è potuto pubblicare su Noblogs, ma questa è solo la cattiva notizia, quella temporanea. La buona è che finalmente abbiamo migrato i vostri blog da Lifetype a WordPress, una piattaforma di blogging molto più ricca e agevole da usare.
Aprendo il vostro blog avrete notato che qualcosa è cambiato: in particolare l’aspetto, ma niente paura — tutto il resto è rimasto uguale, e assieme ai contenuti abbiamo trasferito sulla nuova piattaforma anche le immagini e tutte le risorse. L’unica cosa che manca, perché purtroppo era proprio impossibile da trasportare, sono proprio i template, i modelli del vostro blog, ma su WordPress potete sceglierne di nuovi tutti ampiamente personalizzabili.
Se poi neanche quei template vi stanno bene e siete capaci di disegnarne uno, mandatecelo e lo inseriremo tra i template di Noblogs.

  • Per modificare l’aspetto del blog, aggiungere nuovi contenuti e gestire tutto il resto, basta entrare nel pannello di admin con il solito nome utente e la solita password.
  • Se non sapete come usare WordPress, trovate un manuale qui.
  • Se notate la mancanza di post o risorse, segnalatecelo a info @ autistici . org
  • Per qualunque tipo di problema, consultate il forum.

CONTRIBUISCI!

Ed eccoci al tasto dolente, perché se stiamo a migrare blog in pieno agosto invece di goderci le stelle cadenti, lo sapete, è perché ci piace farlo, non perché qualcuno di noi venga pagato.
Da pagare sono però i server che ospitano le vostre risorse e la connettività per far funzionare tutti i servizi. Per questo vi chiediamo una donazione anche solo di qualche euro per permetterci di tenere in piedi questa baracca sempre più ricca, ma anche sempre più impegnativa da gestire.

Per sapere come fare una donazione leggi qui.


ENGLISH VERSION (altro…)

Widget+plugin su Noblogs con WordPress?

lunedì, giugno 7th, 2010

Dopo mesi di mormorio confermiamo che stiamo portando avanti il piano di migrazione di Noblogs dalla piattaforma LifeType a quella WordPress.

Abbiamo aperto uno spazio su forum.autistici.org per ricevere indicazioni in merito a quali tra le decine di widget e plug-in vorreste trovare installati sul nuovo sistema. Aspettiamo i vostri suggerimenti!


After many rumours about Noblog’s migration from Lifetype to WordPress, we can confirm that this is precisely what’s going to happen.

We’ve opened a space in our forum in order to gather suggestions about the widgets and plug-ins you’d rather have installed among the dozens existing: let us know!

Cavallette su Second Life

mercoledì, luglio 25th, 2007

Grazie al contributo di High Qi da qualche giorno questo blog e’ presente come installazione murale in Second Life, ecco le prime foto.

Il tutto avviene nello spazio di Vulca.no un’isola offerta da un’azienda privata [errata corrige], con un numero limitato di regole ed un approccio puittosto aperto rispetto ad altri luoghi su Second life.

ultimi 15 giorni per prenotare le felpe!

domenica, febbraio 25th, 2007

Il progettino “A-I Spread 07”, appoggiato a “Produzioni dal Basso”, per la realizzazione di felpe sta avendo successo. Le prime 115 felpe sono state prenotate con 15 giorni di anticipo rispetto ai tempi previsti. Abbiamo deciso di prendere prenotazioni per ulteriori 35 felpe ninja, per ulteriori 15 giorni!

Non sara’ possibile avere queste felpe senza prenotazione (verranno prodotte in numero limitato per problemi di costi e di gestione di magazzino -che non abbiamo-. Accettiamo suggerimento).

Prenota adesso!

code.autistici.org: nuovo strumento per lo sviluppo

sabato, gennaio 27th, 2007

Abbiamo da poco inaugurato un nuovo servizio, si chiama code.autistici.org.

E’ uno spazio di appoggio per lo sviluppo del nostro software (quello che può risultare di utilità pubblica, perlomeno), e per altri progetti che ci sembrano interessanti e affini alle nostre arcinote battaglie per la difesa della privacy e della libera comunicazione.
Non è nostra intenzione quella di sostituire un ambiente complesso come SourceForge, abbiamo creato code perché ci servivano degli strumenti specifici (Subversion, e Trac) che non erano disponibili altrove. L’approccio è comunque minimalista.

Ora che code ha superato indenne un po’ di beta-testing, abbiamo pensato che potesse essere una risorsa utile anche per altri progetti o altre persone che possono aver voglia di collaborare a questa parte del gioco. La registrazione è libera, ma l’approvazione di nuovi progetti è subordinata all’accettazione della policy.

Nuovi arrivi! blog e bookmark

mercoledì, novembre 1st, 2006

noblogs Per non far sembrare che passiamo solo il tempo a rompere i computer, oggi vi presentiamo ben due nuovi servizi: una fantastica piattaforma per bloggers che si chiama NoBlogs (noblogs.org), realizzata con il software LifeType e un ormai fondamentale sistema di condivisione di bookmark (link.autistici.org), in stile delicious, realizzato con il software Scuttle.
Per saperne di piu’ potete leggere la newsletter di novembre o navigare sui siti di riferimento.

Per domande e suggerimenti, potete frequentare il nostro forum oppure partire dall’esperienza:

NB: per utilizzare i nuovi servizi è necessario creare un utente dedicato, e per farlo si deve indicare una casella email presso i nostri server (o server amici con caratteristiche e policy simili).

Annunciazio': Nuova Home Page!!!

domenica, giugno 4th, 2006

Da oggi il sito di Autistici/Inventati cambia faccia e cambia anche struttura: negli ultimi mesi lo abbiamo ripensato per renderlo un po’ piu’ accessibile e piu’ intuitivo. Abbiamo anche inserito alcuni nuovi manuali e rinnovato completamente alcune sezioni.

Piu’ che stare qui a descriverlo, vi invitiamo a navigarlo, a scoprirlo e, naturalmente, a mandarci tutti i commenti che ritenete opportuno fare: i complimenti sono bene accetti e le critiche, come al solito, non possono che farci migliorare.

Alcune pagine, soprattutto in inglese, mancano ancora e per questo vi chiediamo di darci una mano: se ritenete di poter contribuire alla traduzione delle pagine italiane in inglese, stiamo formando un gruppo di traduzione per inserire le pagine mancanti al piu’ presto possibile: se potete aiutarci, scrivete sul Forum di AutoAiuto.