Archive for the ‘home page’ Category

+Kaos. Nuova versione ebook (epub, mobi)

giovedì, agosto 9th, 2012

Grazie a tutti quelli che ci hanno segnalato alcuni problemi di visualizzazione nell’ebook, di +Kaos 10 anni di hacking e mediattivismo abbiamo realizzato una nuova e più figa versione. Scaricatevela!

Faster activist, kill kill kill! [una politica lezione storica (o viceversa)]

lunedì, luglio 16th, 2012

[english version below]

La sentenza del 13 luglio 2012, 11 anni dopo i fatti del G8 di Genova, condanna 5 persone a una 50ina di anni di carcere. Per altre 5 rinvia la condanna a un’altra 50ina d’anni di qualche mese per far riesaminare a un tribunale alcune circostanze. Tutti sono o saranno condannati per aver devastato e saccheggiato la città di Genova. In 10. Devastato e saccheggiato. Che dire? Complimenti. Traiamone alcune conseguenze.

Se per caso aveste voglia di menare le mani impunemente, ricordate di arruolarvi prima nella Polizia di Stato, preferibilmente nel Reparto Celere, ma anche gli altri reparti non disdegnato di sfogarsi quando si può (in particolare i reparti antisommossa della Guardia di Finanza sono noti per avere ampia mano libera). Tranquilli, nessuno verrà a chiedervi conto di quello che avete fatto, e ogni denuncia per lesioni verrà derubricata al massimo ad eccessi benintenzionati. Non vi sognate di dire che avete menato qualcuno perché portava una celtica o perché aggrediva un negro, la cosa potrebbe costarvi molto molto cara.

Se per caso aveste voglia di spacciare grandi quantità di droga, magari in combutta con un’organizzazione criminale, invece, il vostro posto sono i ROS: anche se veniste condannati ad anni di galera, nessuno penserebbe mai di rinchiudervi in una cella. Al massimo vi riterrebbero poco furbi e poco accorti nella gestione delle vostre questioni personali. Se vi beccano con un po’ di ganja, ricordate di dire che era di Ganzer.

Se preferite invece sedervi sul petto di qualcuno fino a soffocarlo, dovrete riprendere in mano la vostra candidatura in PS, possibilmente con le volanti. Anche per l’uso di bastoni e mazze da baseball riferitevi alla stessa istituzione. Se avete un penchant per Carabinieri o Polizia Stradale invece ultimamente significa che non volete andare per il sottile: armi da fuoco a go-go, che sia da una camionetta, in mezzo a un’autostrada oppure a bruciapelo. Se prediligete la morte per maltrattamenti e digiuno, o la simulazione di suicidio, di solito è il corpo della Polizia Penitenziaria il più indicato.

Se siete interessati alla prostituzione o alla pedofilia (pratica o organizzazione delle stesse sono solo declinazioni della questione), invece, vi tocca un percorso più tortuoso: nella chiesa o in un partito, costruzione di rapporti, copertura istituzionale. Alla fine però, state sereni, nessuno pretenderà che veramente vi facciate carico di quello che combinate. Se volete rovinare la vita di migliaia di persone rubando i loro risparmi e mandandoli sul lastrico, oppure direttamente affamandoli con prestiti usurai, anche qui con la Politica vi toccherà avere a che fare, ma solo per garantivi spazio di manovra. Carcere e punizioni, non c’è da temere manco l’ombra.

Perché, soprattutto per quanto riguarda soldi e beni materiali, il problema non è tanto se ve ne appropriate e se lo fate con metodi violenti o subdoli: l’importante è che non lo facciate per motivi politici. Se dovete fare un furto, dite che l’avete fatto per avidità, o alla peggio per noia, ma non vi sognate di dire che l’avete fatto per fame o come atto dimostrativo: processo e condanne saranno assicurate, e non certo lievi. Non c’è problema a fare una rapina, l’importante è che non sia autofinanziamento. Così come non c’è alcun problema a distruggere un bar se avete una divisa o se avete litigato con la morosa, ma non vi sognate di dire che lo avete fatto per fermare l’avanzata di un plotone di miliziani e per difendervi: primo non vi crederà nessuno, e anche se vi credessero vi darebbero 6 anni per devastazione e saccheggio.

Le sentenze di Genova sono un’importante lezione. Ci spiegano che per la nostra società non è assolutamente rilevante quello che facciamo o quello che non facciamo, ma che il motivo per cui compiamo le nostre azioni è esiziale. Per questo è importante sapere da che parte stare, e imparare a fare quello che deve essere fatto, senza tanti proclami e fino in fondo. Perché il mondo in cui viviamo non merita la speranza che abbiamo riposto in esso in quei dannati, infiniti, lunghissimi giorni genovesi. Non merita che noi ci esponiamo per cambiarlo, che cerchiamo di comunicare con il mondo perché bisognerebbe fare tabula rasa del presente e del futuro che è stato pensato e deciso per tutti gli abitanti del pianeta (noi inclusi) senza che questi venissero interpellati. Soprattutto non lo meritano molti esseri umani. E ora sarà anche facile sapere chi. Basterà chiedere che cosa ne pensano di una sentenza. Nessuna giustizia, nessuna pace.



Faster activist, kill kill kill! (more…)

Verona: +Kaos a Brutticaratteri

sabato, luglio 7th, 2012

Domenica 8 luglio +Kaos sarà presentato a Verona al festival di editoria e culture indipendenti Brutti Caratteri assieme all’ultimo numero di Ruggine. A seguire Electronic Girls in concerto.

VPN service back online

venerdì, giugno 22nd, 2012

La VPN ora funziona, buon divertimento!

The VPN is back online, enjoy!

Temporary issues on our VPN service

venerdì, giugno 22nd, 2012

Il nostro servizio di VPN personali (vpn.autistici.org) sta avendo un po’ di problemi e al momento non funziona. Vi aggiorniamo piu` tardi con maggiori dettagli.

Our Private VPN service (vpn.autistici.org) is experiencing some issues and it is not working at the moment. We will follow up with more details later.

+kaos – Il libro sui 10 anni di A/I

venerdì, giugno 1st, 2012

Lo avevamo annunciato ad Hackit a Firenze l’anno scorso, finalmente è uscito. In occasione del decimo compleanno di Autistici/Inventati abbiamo pensato di raccontarci in una serie di interviste, raccolte in un libro dalla narrazione di Laura Beritelli.

Mescolando brani di interviste a persone che ruotano e hanno ruotato intorno al collettivo con immagini e testi di approfondimento, il libro non racconta solo la storia del collettivo Autistici/Inventati in senso stretto, ma anche quella del mondo dell’hacking e del mediattivismo in un lasso di tempo compreso fra la fine degli anni novanta e il 2011.

Il libro è stato coprodotto assieme ad Agenzia X e quindi potete trovarlo (o in alternativa ordinarlo) in libreria. Oppure potete venire a trovarci a una delle presentazioni che organizzeremo e comprarlo da noi o scaricare il PDF o uno dei formati per ebook reader (mobi e ePub).

SAB 10/03 Benefit per A/I a Rivignano (Udine)

mercoledì, febbraio 29th, 2012

Sabato 10 marzo Affinità libertarie propone una serata benefit per Autistici/Inventati con dj set, installation party e proiezioni a Rivignano (UD).

Guasto tecnico – Hardware issue

martedì, luglio 5th, 2011

Avviso ai naviganti,
uno dei nostri server ha avuto un problema tecnico, ora risolto.
Abbiamo ripristinato mailbox, mailing list e noblogs.

To all our users,
one of our servers had a technical problem, now solved.
We have restored mailboxes, mailing lists and noblogs.

A/I – 10 YEARS NERDCORE

mercoledì, giugno 29th, 2011

A dieci anni dalla sua nascita A/I ha deciso di raccontarsi, per ripercorrere il percorso seguito ma non solo per amarcord. Perché narrare una storia di resistenza può servire anche da ispirazione (o da monito) per i progetti resistenti che ancora devono venire. Una storia di un cammino che non smette di andare avanti.

Una storia che è prima di tutto un azzardo, un tentativo di narrazione corale pensato a partire dai ricordi di chi in A/I c’è stato, di chi passava di lì per caso ed è rimasto, di chi ha dato mano, di chi ancora, ogni giorno, decide che ne vale la pena.

Ma questo libro è al contempo il racconto di un’avventura abbastanza unica nel mondo del digitale, la ricostruzione di una serie di percorsi formativi mai lineari, che già si intravedono tra le centinaia di pagine che il collettivo si è lasciato alle spalle in dieci anni di attività.

Per noi si è trattato, attraverso A/I, di raccontare l’esperienza collettiva, la crescita di un gruppo di ragazze e ragazzi appassionati di tecnologia e comunicazione che hanno costruito una delle reti più vivaci ed efficaci a uso del movimento italiano, facendo proprio il motto di Primo Moroni “Condividere saperi, senza fondare poteri”.

Una storia di A/I basata su interviste a chi ad A/I ha dedicato un pezzo di vita, un modo di raccontare, almeno parzialmente, 10 anni di hacktivismo. Il libro uscirà in autunno: per il momento c’è questo assaggio. E se poi non vedete l’ora di stringere tra le vostre mani la vostra copia, sostenendo il progetto A/I, prenotatela subito su Produzioni dal Basso.

Migrazioni

domenica, febbraio 27th, 2011

[IT] Oggi spostiamo un po’ di dati da un server ad un altro, quindi alcune email e siti web potrebbero essere irraggiungibili per brevi periodi di tempo. Tutto dovrebbe tornare normale entro 24 ore.

[EN] Today we’ll be moving some data between servers. Individual emails and websites could be unavailable for short periods of time.  Everything should be back to normal within 24 hours.